Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Circolo di lettura. Gli anni settanta nella letteratura di oggi. L’estate del ’78, di Roberto Alajmo

Data:

22/01/2019


Circolo di lettura. Gli anni settanta nella letteratura di oggi. L’estate del ’78, di Roberto Alajmo

Incontro del circolo di lettura, condotto da Paolo Nelli  

Gli incontri autunnali del circolo di lettura sono dedicati agli anni settanta nella letteratura di oggi.  

Gli anni settanta, per molte ragioni, hanno segnato la storia d'Italia e oggi, anche in ambito letterario, si assiste a un’attenzione sempre maggiore nei loro confronti. Sia scrittori che li hanno vissuti in prima persona, sia scrittori giovani, nati successivamente, li rivedono con approcci, stili e scopi differenti. I romanzi scelti, diversi tra loro anche nell’età degli scrittori, offrono una panoramica ampia, viva e insieme storicizzata di quel decennio.

Nel corso dei precedenti incontri sono stati proposti per la discussione i seguenti libri:
Gli anni al contrario di Nadia Terranova (Einaudi, 2015);
Il senso della lotta di Nicola Ravera Rafele (Fandango, 2017);

Nel corso del prossimo incontro si commenterá:
L’estate del ’78 di Roberto Alajmo (Sellerio, 2018);
Il 26 febbraio, infine, Paolo Nelli commenterà il suo
Trattato di economia affettiva (La Nave di Teseo, 2018).

L’estate del ’ 78.
...Prendere per mano i lettori, invitarli in casa, guardare assieme le foto dell’infanzia, raccontare la parte più inconfessabile di sé e della propria famiglia. Roberto Alajmo, nella sua opera più necessaria e personale, ha trasformato un materiale intimo e doloroso nel romanzo di una vita.
Luglio 1978: lo scrittore è uno studente in attesa degli orali dell’esame di maturità, studia con i compagni a Mondello, vicino Palermo, e a fine giornata esce insieme a loro per riposarsi, rifiatare, mangiare un gelato. Una passeggiata di trenta metri e lì, seduta sul marciapiede, trova la madre. Lei lo guarda riparandosi dal sole con la mano. «Mamma, che ci fai qui?». È l’ultimo incontro tra Elena e suo figlio Roberto, il momento da cui scaturisce questo libro, l’investigazione familiare di uno scrittore su un evento che ha segnato la sua giovinezza e la sua maturità: l’esistenza intera...

Roberto Alajmo, giornalista e scrittore, dal 2013 dirige il Teatro Biondo di Palermo. Tra i suoi libri: Notizia del disastro (2001), Cuore di madre (2003), È stato il figlio (2005), da cui è stato tratto nel 2012 l’omonimo film diretto da Daniele Ciprì, Palermo è una cipolla (2005), L’arte di annacarsi(2010). Con questa casa editrice ha pubblicato Carne mia (2016), L’estate del ’78 (2018) e Repertorio dei pazzi della città di Palermo (2018).

Paolo Nelli, nato nel 1968, vive a Londra. Ha fatto diversi lavori e ora insegna Lingua e Cultura italiana al King’s College. Ha pubblicato racconti e romanzi, tra i quali il suo primo La fabbrica di paraurti (1999), Golden boot (2012) e il recente Trattato di economia affettiva (2018).

I posti disponibili sono limitati. Per partecipare contattare la biblioteca: library.icilondon@esteri.it  - 020 73964425

Informazioni

Data: Mar 22 Gen 2019

Orario: Dalle 18:00 alle 19:30

Organizzato da : IIC Londra

Ingresso : Libero


Luogo:

IIC Londra

2883