Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Il Circolo di lettura - La letteratura e il mondo del lavoro: Amianto. Una storia operaia, di Alberto Prunetti

Data:

26/05/2020


Il Circolo di lettura - La letteratura e il mondo del lavoro:  Amianto. Una storia operaia, di Alberto Prunetti

ATTENZIONE! Date le circostanze eccezionali che stiamo attraversando a causa della pandemia dovuta al COVID 19, per motivi di sicurezza, l'incontro non avrà luogo presso la Biblioteca del nostro Istituto, come di consueto, ma sarà gestito online, tramite il programma per videoconferenze ZOOM.

In questa nuova serie di incontri del nostro circolo di lettura, condotta da Paolo Nelli, leggeremo e discuteremo romanzi che si sviluppano a partire da situazioni lavorative. La letteratura che affronta il tema del lavoro è ovviamente vastissima ma noi, come nelle serie precedenti, ci concentremo su romanzi pubblicati in anni recenti.

I posti disponibili sono limitati. Per partecipare inviate un messaggio a: library.icilondon@esteri.it

 

Amianto. Una storia operaia, di Alberto Prunetti

 

LA TRAMA: Renato è un operaio cresciuto nel dopoguerra che ha iniziato a lavorare a quattordici anni. Un lavoratore che scioglie elettrodi in mille scintille di fuoco a pochi passi da gigantesche cisterne di petrolio. Un uomo che respira zinco, piombo e buona parte della tavola degli elementi di Mendeleev, fino a quando una fibra d’amianto trova la strada verso il torace.

L’autore del libro è il figlio di Renato. Vive la sua infanzia tra il calcio di strada davanti all’Ilva dimenticata di Follonica e le risse sull’Aurelia, per poi passare dalle certezze del lavoro manuale del padre alla precarietà dei lavori cognitivi. Ricostruisce la storia lavorativa di Renato lottando in tribunale per il riconoscimento dell’amianto come causa della sua morte. E scopre di esser stato concepito nel luogo simbolo delle morti per la polvere bianca: Casale Monferrato.

Una storia terribile, raccontata mescolando ricordi e documenti, misurando brillantemente le emozioni, con una voce narrativa vivissima, arricchita da divertenti espressioni dialettali. Riuscitissimo esperimento di “oggetto narrativo non identificato” è il primo volume di una trilogia working class in corso d’opera.

Questa nuova edizione, con un capitolo aggiuntivo, si chiude con un appassionato dialogo a tre tra l’autore, Wu Ming 1 e Girolamo De Michele, precari della conoscenza accomunati dall’essere “figli della classe operaia”.

"Se uno legge Amianto e non gli arriva la botta, vuol dire che ha la testa sbagliata e si è messo il cuore sotto le scarpe. Vuol dire che i padroni lo hanno lavorato bene”.
Wu Ming 1

“Dolore, divertimento, pena, riflessione, compartecipazione. Quanti testi moderni riescono a suscitare una tale gamma di sentimenti? Eppure ho provato tutto ciò leggendo la storia narrata da Alberto Prunetti. Una nuvola di sensazioni alternanti e contrapposte, quali solo uno scrittore vero riesce a condensare”.
Valerio Evangelisti


L'AUTORE: Alberto Prunetti (Piombino 1973), ha pubblicato Potassa, Il fioraio di Perón e Amianto, una storia operaia. Traduttore e redattore di Carmilla, collabora con Letteraria, il manifesto, La Repubblica edizione Toscana. Nel 2013 ha vinto il Premio Scrittore Toscano dell’Anno ed é finalista del Premio Chianti Narrativa.

 

 

Informazioni

Data: Mar 26 Mag 2020

Orario: Dalle 18:00 alle 20:00

Organizzato da : i

Ingresso : Libero


Luogo:

Online

3170