Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Dialoghi sull’uomo. Confini e frontiere

Data:

03/10/2018


Dialoghi sull’uomo. Confini e frontiere

Con Marco Aime, in dialogo con Daniel Trilling

In un’epoca di piena globalizzazione, una cosa che di certo non è scomparsa sono i confini. Al contrario, in un’Europa che da anni cerca di creare una sempre maggiore unificazione, di fatto stanno risorgendo muri e barriere di ogni tipo, sia fisiche che culturali, poiché è attraverso la costruzione di confini che noi creiamo lo “straniero”.
La riflessione di un antropologo a confronto con quella di un giornalista, entrambe da sempre attente a a una tematica di urgente attualità.

Questo evento fa parte di un ciclo di quattro incontri di “antropologia contemporanea” organizzati in collaborazione con Pistoia Dialoghi sull’uomo e con il sostegno di Fondazione Cassa di Risparmio Pistoia e Pescia.

[PRENOTA ORA]

Marco Aime è docente di Antropologia culturale all’Università di Genova. Ha condotto ricerche sulle Alpi e in Africa Occidentale (Benin, Burkina Faso, Mali e sul campo a Lampedusa). Consulente scientifico del festival di antropologia del contemporaneo Pistoia Dialoghi sull’uomo, oltre a numerosi articoli scientifici, ha pubblicato oltre 50 libri tra cui: La macchia della razza (2012); L’altro e l’altrove (con D. Papotti, 2012); Gli specchi di Gulliver (2006), Timbuctu (2008), Il diverso come icona del male (con E. Severino, 2009), Cultura (2013), L'isola del non arrivo. Voci da Lampedusa (2018); Senza sponda. Perché l’Italia non è più una terra di accoglienza (2015); Contro il razzismo. Quattro ragionamenti (AAVV, 2016). Ha tradotto e curato Atlante delle frontiere di Bruno Tertrais e Delphine Papin (2018).

Daniel Trilling è editor di New Humanist e ha scritto diffusamente sul tema dei rifugiati alle frontiere dell’Europa. Suoi articoli sono apparsi su The Guardian, Al Jazeera, the London Review of Books, Newsweek, New Statesman e altri. Nel 2014 è stato tra i finalisti dell’Amnesty Media Award, e ha recentemente ricevuto un Migration Media Award per i suoi articoli sulla crisi dei migranti nella London Review of Books. Il suo primo libro Bloody Nasty People: the Rise of Britain’s Far Right è stato tra i finalisti dell’Orwell Prize nel 2013. Il suo ultimo libro, Lights in the Distance, è stato pubblicato da Picador nel 2018.  

Informazioni

Data: Mer 3 Ott 2018

Orario: Alle 19:00

Organizzato da : IIC Londra

Ingresso : Libero


Luogo:

IIC Londra

2792