Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Sovrimpressioni di Deflorian/Tagliarini

foto piccola

Eccezionale evento di teatro in Istituto, mercoledi’ 21 e giovedi’ 22 febbraio, con la performance di Deflorian/Tagliarini Sovrimpressioni. Nella sala conferenze dell’Istituto, opportunamente trasformata grazie alla scenografia curata dai due artisti, Daria Deflorian e Antonio Tagliarini si sono esibiti nella pièce liberamente ispirata al film Ginger e Fred di Federico Fellini, conquistando e a tratti commuovendo il folto pubblico presente. La prima performance e’ stata seguita da una conversazione, in scena, tra i due artisti e la giornalista Nicol Degli Innocenti (Sole 24 Ore).

Sovrimpressioni, un progetto del rinomato duo teatrale in scena a Londra per la prima volta, ci racconta della paura di invecchiare, e del sentirsi ancora giovani, proprio come Pippo e Amelia del film di Fellini, che tornano dopo anni ad esibirsi insieme. Nel corso dello spettacolo, i due entrano in scena da fuori e dopo un’ora, durante la quale sono stati costantemente manipolati dalle giovani truccatrici, si ritrovano invecchiati,  non per assomigliare ai due attori o ai due personaggi, ma per assomigliare a quell’eta’ che hanno e che da fuori ancora loro non vedono.

Deflorian/Tagliarin chiudono cosi’ la loro esperienza artistica come duo: la performance londonese e’ stata infatti l’ultima realizzata insieme.