Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Con il costumista Cantini Parrini al via i Fashion Dialogues

cantini parrini

Con il costumista Cantini Parrini al via i Fashion Dialogues
Parte all’Istituto di Cultura di Londra la rassegna curata da Matteo Augello

Con un vero e proprio mostro sacro dell’arte dei costumi di scena, il pluri-premiato Massimo Cantini Parrini, ricominciano all’Istituto di Cultura italiana di Londra diretto da Francesco Bongarrà i Fashion Dialogues: una serie di conversazioni sul fashion curate dallo storico della moda Matteo Augello.
Cinque volte vincitore del David di Donatello per I suoi meravigliosi costumi di scena e 2 volte candidato al Premio Oscar (nel 2021 per Pinocchio di Garrone e nel 2022 per il Cyrano di Joe Wright), Cantini Parrini ha inchiodato alla poltrona con la sua storia e le sue visioni i tantissimi avventori di Belgrave Square al primo appuntamento della rassegna.
“Ho iniziato ad appassionarmi di costumi da piccolo, nella stanza di mia nonna che faceva la sarta”, ha raccontato Cantini Parrini. “Passavo ore ed ore a guardare affascinato le stoffe e colori sui manichini, toccandole e guardandole sentivo sensazioni e pulsioni bellissime”. Il grande costumista, ha raccontato di avere iniziato la propria collezione di abiti e costumi quando era ancora un ragazzo, con il primo acquisto, un abito Chanel trovato in un mercatino quando il “vintage” non era ancora di moda. “Ora ne ho più di 5000, e la passione per I costumi nel frattempo e’ diventata il mio mestiere”.
Cantini Parrini ha poi reso omaggio a Piero Tosi, il costumista Premio Oscar che lo scopri’ , giovanissimo, al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma. Da li’ inizio’ la sua carriera presso la sartoria Tirelli di Roma. “Sono orgoglioso – ha dichiarato – di essermi formato in una sartoria teatrale. Oggi lavoro per il cinema, ma sono io a servirmi del cinema, non viceversa”.