Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Sculture e Biennale di Venezia. Una conversazione tra Cristina Beltrami, Barbara Musetti, Debora Rossi e Marie Tavinor

1907 Rodin Pensatore da Emporium luglio 1904

IIC Londra è lieto di presentare “Scultura e Biennale di Venezia”, panel incentrato sul volume La scultura alla Biennale di Venezia (1895-1914). Una presenza in ombra (Zel Edizioni), risultato di oltre un decennio di approfondimenti sulla scultura a cavallo tra l’Ottocento e il Novecento, nonché l’unico studio dedicato specificatamente alla plastica internazionale presentata alle prime undici edizioni de La Biennale di Venezia.

Ne discutono l’autrice Cristina Beltrami e Debora Rossi, Responsabile dell’Archivio Storico delle Arti Visive della Biennale di Venezia, volgendo particolare attenzione al valore storico di un archivio in perenne evoluzione. Accanto a loro, Barbara Musetti, esperta di scultori attivi tra l’Italia e l’Europa in epoca moderna, e Marie Tavinor, studiosa delle dinamiche economiche attorno all’esposizione veneziana dalla prima edizione del 1895 alla prima guerra mondiale, tragico evento che avrebbe definitivamente mutato la società, il gusto e le regole del mercato.

Vi aspettiamo per una retrospettova storica e artistica., a cavallo tra due secoli, sulla scultura esposta a La Biennale di Venezia.

Prenota il tuo biglietto QUI.

Per maggiori informazioni sulle biografie dei relatori, clicca QUI.

Immagine copertina: 1907 Rodin, Pensatore, da Emporium luglio 1904.

  • Organizzato da: ICI London
  • In collaborazione con: ASAC Biennale